La Protezione Civile di Barcellona P.G. in internet.......

   


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 ti trovi in:   Il volontario   >   Carta dei valori.

  Principi fondanti e ruolo del volontariato.

1.       Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per la comunità di appartenenza o per l’umanità intera. Egli opera in modo  libero e gratuito promuovendo risposte creative ed efficaci ai bisogni dei destinatari della propria azione o contribuendo alla realizzazione dei beni comuni;

2.       I volontari esplicano la loro azione in forma individuale, in organizzazioni liberamente costituite, che non perseguono fini di lucro e che svolgono o promuovono attività di Previsione-Prevenzione e Soccorso in occasione di calamità, di origine naturale o indotta,  nonché di diffusione della  conoscenza delle tematiche di protezione civile;

3.       Il volontario nella protezione civile è azione gratuita. La gratuità è l’elemento distintivo dell’agire volontario è lo rende originale rispetto ad altre componenti del terzo settore ed altre forme di impegno civile. Ciò comporta assenza di guadagno economico, libertà da ogni forma di potere e rinuncia ai vantaggi diretti e indiretti. I volontari traggono dalla propria esperienza di dono motivi di arricchimento sul piano interiore e sul piano delle abilità relazionali;

4.       Il volontario nella protezione civile ha una funzione culturale ponendosi come punto di diffusione della cultura di protezione civile, che significa essenzialmente conoscenza del proprio territorio e dei rischi a cui è soggetto e acquisizione delle norme comportamentali da tenere per la propria e l’altrui incolumità in caso di  evento calamitoso;

5.       Il volontario nella protezione civile svolge un ruolo politico: partecipa attivamente all’attività di protezione civile, alla predisposizione ed attuazione dei piani di protezione civile, proporne idee e progetti, individua e sperimenta soluzioni e servizi, concorre a programmare e a valutare le politiche sociali e del territorio in pari dignità con le istituzioni pubbliche cui spetta la responsabilità primaria;

6.       I volontari sono chiamati a vivere la propria esperienza in modo coerente con i valori e i principi che fondono l’agire volontario. La dimensione dell’essere è per il volontario ancora più importante di quella del fare;

7.       I volontari nell’esercitare il diritto/dovere di cittadinanza costituiscono un patrimonio da promuovere e da valorizzare, sia da parte delle istituzioni che delle organizzazioni che li impegnano;

8.       I volontari sono tenuti a conoscere fini, obiettivi, struttura e programmi dell’organismo in cui operano e partecipano, secondo le loro possibilità, alla vita e alla gestione di questo nel pieno rispetto delle regole stabilite e delle responsabilità;

9.       I volontari impegnati nella protezione civile costituiscono una presenza preziosa se testimoniano un “camminare insieme” con altre competenze e profili professionali in un rapporto di complementarietà e di mutua collaborazione;

10.   I volontari impegnati nella protezione civile svolgono il loro compiti di: salvataggio e soccorso di vite umane in acqua, superficie, macerie in montagna o altro luogo; di conservazione e tutela di beni mobili e immobili; di attendamento e ricovero provvisorio dei sinistrati, di vettovagliamento e di tutela igienica della popolazione, di assistenza ai minori, orfani o abbandonati, ad agli incapaci in genere, di disciplina delle comunicazioni e dei trasporti nelle zone colpite, nell’allestimento di provvisorie installazioni per gli uffici pubblici e per le necessità della giustizia e del culto, nel recupero, custodia e di governo degli animali deceduti e di bonifica sanitaria nella zona colpita, con competenza, responsabilità, valorizzazione del lavoro di èquipe e accettazione della verifica costante del proprio operato;

11.   I volontari nella protezione civile si impegnano a formarsi con costanza e serietà, consapevoli delle responsabilità che si assumono soprattutto nei confronti dei destinatari diretti dei loro interventi. Essi ricevono dall’organizzazione in cui operano il sostegno e la formazione necessari per la loro crescita e per l’attuazione dei compiti di cui sono responsabili;

12.   I volontari ricevono dall’organizzazione di appartenenza copertura assicurativa per i danni che subiscono e per quelli economici e morali che potrebbero causare a terzi nello svolgimento delle loro attività di volontariato. Per il principio della gratuità i volontari possono richiedere e ottenere esclusivamente il rimborso delle spese realmente sostenute per l’attività di volontariato svolta;

13.   Le organizzazioni di volontariato di protezione civile collaborano con le realtà e le istituzioni locali, regionali, nazionali, mettendo in comune le risorse, valorizzando le competenze e condividendo gli obiettivi. Evitano, altresì, di farsi carico della gestione stabile di servizi che altri soggetti possono realizzare meglio;

14.   Le organizzazioni di volontariato di protezione civile svolgono un preciso ruolo politico e di impegno civico anche partecipando alla programmazione, alla concertazione e alla coprogettazione nonché alla valutazione delle politiche sociali e del territorio. Nel rapporto con le istituzioni pubbliche le organizzazioni rifiutano un ruolo di supplenza e non rinunciano alla propria autonomia in cambio di sostegno economico e politico;

15.   Le organizzazioni di volontariato di protezione civile sono tenute a fare propria una cultura della comunicazione intesa come strumento di relazione, di promozione culturale e di cambiamento, attraverso cui sensibilizzano l’opinione pubblica e favoriscono la costruzione di rapporti e sinergie a tutti i livelli. Coltivano e diffondono la comunicazione con ogni strumento privilegiando – dove è possibile – la rete informatica per migliorare l’accesso alle informazioni, ai diritti dei cittadini, alle risorse disponibili;

16.   Le organizzazioni di volontariato di protezione civile ritengono essenziale la legalità e la trasparenza in tutta la loro attività e particolarmente nella raccolta e nell’uso corretto di fondi e nella formazione dei bilanci. Per esse trasparenza significa apertura all’esterno e disponibilità alla verifica.       

 


 
 

 

 
   

 

 

   

 

         

Oggi è il

 

Ultimi aggiornamenti: NOVEMBRE 2012  

Comune di
Barcellona Pozzo di Gotto
Uff. Protezione Civile

Presidenza
Consiglio dei Ministri
Dip.Naz. Protezione Civile

Presidenza
Regione Siciliana
Dip.Reg. Protezione Civile
Unità Cinofile
Italiane da Soccorso

Si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del presente sito.
Per segnalare eventuali problemi contattare il WEBMASTER.
Copyright © 2012. All rights reserved.